Dal Mattino della Domenica – VOTIAMO SÌ A #PrimaiNostri!

Il prossimo 25 settembre si voterà anche sull’ini­ziativa “Prima i Nostri”. Ebbene, questa iniziativa va PLEBISCITATA! Infatti essa vuole ancorare nella Costituzione cantonale la preferenza indigena. Ov­vero quel principio che prescrive che si possono assumere frontalieri solo se non si sono trovati candidati ticinesi. Ma i partiti $torici, naturalmente, non ci stanno! Loro hanno voluto la devastante li­bera circolazione senza limiti che ha messo nella palta questo sfigatissimo Cantone, e loro la difen­dono ad oltranza! Non a caso vogliono affossare l’iniziativa “Prima i Nostri” con un controprogetto­sciacquetta, che si limita ad “auspicare” la prefe­renza indigena! E’ ovvio che con un simile controprogetto non cambierebbe assolutamente nulla! L’invasione da sud a danno dei ticinesi an­drebbe avanti “come se niente fudesse”, mentre Oltreramina se la riderebbero a bocca larga!
L’iniziativa “Prima i Nostri” è un 9 febbraio tici­nese: e noi dovremmo seguire, su questo tema, le indicazioni di voto del triciclo ex partitone – PPDog – P$? Che sono poi quelli che hanno sempre fatto battaglia dura contro il “maledetto voto”? Uella, guardate che questi partiti $torici sono gli stessi che a Berna hanno partorito il vergognoso com­promesso- ciofeca sull’iniziativa “Contro l’immigra­zione di massa”, un pateracchio che TRADISCE la volontà popolare!
Il Ticino DEVE riconfermare il maledetto voto del 9 febbraio! E deve anche replicare ai balivi bernesi autori del compromesso-ciofeca: non ci facciamo prendere per i fondelli! Vogliamo la preferenza in­digena! Sì a “Prima i Nostri”!!

 

Dalla Copertina